30 novembre 2020

Novi Ligure. Lo Stato ritorna in Ilva? Attesa la firma con Arcelor Mittal

Sarà firmato oggi l'accordo tra Governo e Arcelor Mittal per l'ingresso dello Stato nel capitale dell'ex gruppo Ilva. Tramite Invitalia, una società del ministero dell'Economia, lo Stato dovrebbe entrare in società con la multinazionale francoindiana mettendo sul piatto una cifra variabile tra i 400 e i 500 milioni di euro. Per la produzione di acciaio è prevista la progressiva salita fino alla soglia delle 8 milioni di tonnellate annue, ma il 2020 si chiuderà intorno alle 3 milioni di tonnellate, il minimo storico. Quanto alla forza lavoro, è probabile il rinnovo della cassa integrazione. Previsti anche tempi più lunghi per il ritorno alla piena occupazione.

Come è noto, il terzo stabilimento in Italia quanto a numero di lavoratori è quello di Novi Ligure. Oggi i sindacati sono stati convocati dal ministro dello Sviluppo, Stefano Patuanelli. L'incontro, al quale parteciperanno anche rappresentanti del ministero del Lavoro e del ministero dell'Economia, è programmato proprio in vista dell'accordo tra Stato, Invitalia e Arcelor Mittal sulla gestione degli impianti siderurgici dell'ex Ilva. All'incontro sono invitati i segretari generali di della Fiom, Uilm, Fim, Uglm e Usb.

ARTICOLI CORRELATI

Tutti i mercoledì sera a CasaPNR, Gloria ospita la nostra "Inquilina" Chiara Daffonchio che ogni settimana ci fa conoscere nuovi imprenditori/commercianti del nostro territorio. Nella puntata di oggi: Marta ...
mercoledì, 20 gennaio
Castelnuovo si prende le final 8 di coppa italia per la prima volta nella sua storia, Broni torna alla vittoria contro Battipaglia. Franco Scabrosetti fa il punto del basket femminile tra ...
mercoledì, 20 gennaio