19 dicembre 2020

Bertram Derthona, settima vittoria da inizio campionato. Non era mai successo da quando il club gioca in A2

Settima partita per la Bertram Derthona che oggi, sul parquet dell’Allianz Cloud di Milano, ha affrontato l’Urania Milano uscendo vittoriosa per 69-79. Non era mai successo da quando i Leoni giocano in Serie A2 che la Bertram Derthona vincesse le prime sette partite.

Coach Marco Ramondino si affida all’ormai tradizionale quintetto visto in tutte le amichevoli della preseason e nelle scorse tre partite per iniziare la gara, vale a dire Jalen Cannon, Agustin Fabi, Bruno Mascolo, Luca Severini e Jamarr Sanders.

Ci impiega solo 16 secondi Jamarr Sanders a sbloccare la gara segnando i primi due punti. Subito dopo Fabi aumenta il vantaggio con la prima tripla della gara. Milano prova a reagire con Bossi ma Fabi segna altri due punti e a soli due minuti dalla palla a due il risultato dice 4-7. I padroni di casa insistono ma a 5 minuti dalla sirena il risultato dice che il Derthona è in vantaggio per 8-11. Le due squadre rispondono colpo su colpo ma a tre minuti dalla fine della prima frazione di gara è Milano a condurre per 16-15. Alla sirena, però, il risultato dice che è Milano ad essere in vantaggio per 25-24.

Al rientro in campo il Derthona si riporta subito in parità ma Milano insiste e a 6 minuti e 50 secondi dall’intervallo il risultato è 33-31. Il Derthona reagisce di più e a poco meno di 6 minuti dalla sirena costringe Milano a chiedere il timeout sul risultato di 33-34. Al rientro in campo Milano insiste e si riporta in vantaggio. A 3 minuti e mezzo dalla sirena, infatti, Milano conduce per 37-34. I Leoni provano a reagire ma a un minuto dalla sirena dell’intervallo Milano rimane sul +4 con il risultato di 42-38. A 40 secondi dalla sirena Coach Ramondino chiede il timeout dopo che Milano ha segnato altri due punti. Un timeout che, però, non riesce a dare la svolta al Derthona perché il risultato alla sirena dice che Milano è in vantaggio per 44-38.

Sono Mascolo e Cannon a guidare i Leoni al rientro in campo portando il risultato in parità sul 48-48 a 6 minuti dalla sirena. Le due squadre combattono punto a punto ma alla sirena della terza frazione di gara, finalmente, sono i Leoni a condurre per 54-57. 

L’ultimo quarto di gara riporta in 5 minuti il risultato in perfetta parità sul 65-65. Agustin Fabi, Lorenzo Ambrosin e Bruno Mascolo, però, portano alla sirena finale il Derthona sul +10.

Da segnalare l’ottima prova di Bruno Mascolo, autore di ben 24 punti, e di Lorenzo Ambrosin (20 punti).

Il prossimo impegno per i Leoni sarà domenica 27 alle 18:00, in casa, per il match contro la Scaligera Basket Verona ma, soprattutto, per continuare a scrivere la storia perché il Derthona, ora, può veramente pensare in grande.

Urania Milano-Bertram Derthona 69-79 (25-24, 44-38, 54-57)

Tabellini:

Milano: Piunti 10, Bossi 16, Valsecchi, Langston 8, Raspino 13, Benevelli 8, Lazzari ne, Montano 5, Pesenato, Franco ne, Raivio 9. All. Villa

Derthona: Sackey ne, Cannon 10, Gazzotti 3, Ambrosin 20, Fabi 11, Graziani 2, Mascolo 24, Rota ne, Severini, Sanders 9, Morgillo, Ciadini ne. All. Ramondino

Foto Ufficio Stampa Bertram Derthona

Castelnuovo si prende le final 8 di coppa italia per la prima volta nella sua storia, Broni torna alla vittoria contro Battipaglia. Franco Scabrosetti fa il punto del basket femminile tra ...
mercoledì, 20 gennaio
La primavera s’insinuò tra il filo spinato è un romanzo storico, ispirato a persone e vicende realmente accadute. La storia si sviluppa sullo sfondo del secondo conflitto mondiale a cominciare ...
mercoledì, 20 gennaio