14 dicembre 2020

Tortona - Pronta la proposta per il nuovo Piano Regolatore

Dopo decenni, il Comune di Tortona potrà dotarsi entro il 2021 del nuovo piano regolatore. Oggi la Commissione Urbanistica ha esaminato la proposta e lunedì 21 dicembre il Consiglio comunale discuterà l’adozione del progetto preliminare della Variante Strutturale del nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Tortona. Si tratta di un passo decisivo nell’approvazione definitiva del rinnovato PRG, la cui versione attuale risale al marzo del 1995 e, da allora è stato oggetto di numerose varianti parziali, in attesa di un adeguamento sempre più indispensabile alle norme di attuazione nel frattempo introdotte dagli organi superiori, e soprattutto, dell’evoluzione urbanistica della città.

 Il progetto preliminare del PRG arriva in Consiglio comunale dopo un lungo percorso che ha visto impegnati gli uffici comunali e i diversi consulenti incaricati di elaborare gli aggiornamenti necessari, un lavoro completato negli ultimi mesi con il supporto dello Studio Villero di Asti che la Giunta comunale ha incaricato di seguire la redazione finale del documento.

Il progetto si basa sulla proposta preliminare approvata dal Consiglio comunale nel 2018, sotto la precedente amminsitrazione:  sono state recepite quasi tutte le e osservazioni avanzate nell’ambito della conferenza di co-pianificazione a cui hanno partecipato tutti gli enti interessati e in particolare Ministero dei Beni Culturali, Regione Piemonte e Provincia di Alessandria: così come sono presenti gli adeguamenti alle norme superiori introdotte in questi anni in Regione e dallo Stato.  inoltre è stata inserita la piena identificazione di tutte quelle attività, in particolare di carattere turistico ricettivo che pur essendo state legittimate in passato, sono insediate in aree “improprie” e che ora trovano invece pieno riconoscimento e potranno quindi legittimamente operare interventi e ampliamenti, laddove necessario.

 Vengono inoltre rispettate in pieno le norme relative al consumo del suolo grazie ad ampliamenti mirati delle aree produttive, che consentiranno comunque l’eventuale aumento di queste aree ancora sino a circa 500 mila mq nei prossimi dieci anni per nuovi insediamenti.

 "Esprimo a nome di tutta l'Amministrazione comunale la massima soddisfazione nel raggiungimento di questo nostro primo obbiettivo dell'adozione del progetto preliminare della variante generale al PRGC vigente – ha dichiarato Fabio Morreale, Vice Sindaco con delega all’urbanistica - uno dei punti fondamentali delle nostre linee programmatiche di mandato. Finalmente la Città di Tortona, a distanza di circa trenta anni, andrà ad adottare nel prossimo Consiglio Comunale, il progetto preliminare che sarà il precursore dell'approvazione del progetto definitivo che noi tutti auspichiamo avvenga entro il 2021. Doveroso il ringraziamento agli Enti preposti, al Segretario generale, al Presidente della Commissione Urbanistica Pierpaolo Cortesi e tutti i Commissari, allo staff tecnico dell'ufficio ‘servizio di coordinamento attività intersettoriali di programmazione e pianificazione urbanistica, oltre a tutti i collaboratori esterni che hanno svolto un ottimo lavoro".

 “L’adozione del progetto preliminare del Piano Regolatore Generale, previsto lunedì prossimo in Consiglio Comunale – ha dichiarato il Sindaco Federico Chiodi - segna un momento fondamentale per il nostro Comune, un passo in avanti verso l’approvazione definitiva che vorremmo concretizzare il prossimo anno. Ci siamo posti l’obiettivo di completare questo processo in un’ottica molteplice, rispettando la continuità con quanto di buono era stato fatto in passato, recependo e adeguando il progetto alle osservazioni arrivate dagli organi superiori, Provincia, Regione e Ministero, e inserendo quelle priorità che ritenevamo importanti. A questo proposito voglio ribadire la grande collaborazione da parte degli altri Enti, in particolare la Regione Piemonte e l’assessore Fabio Carosso, che a sua volta, ha apprezzato il lavoro e gli sforzi che sono stati compiuti per portare a termine il PRG. Credo sia un Piano che consente sviluppo e allo stesso tempo garantisce il rispetto delle esigenze ambientali del nostro territorio: non c’è ‘cementificazione’ e consumo del suolo, ma ci sono invece interventi mirati che fanno di questo Piano uno strumento urbanistico moderno, adeguato ai tempi e alle norme, in costante evoluzione. Ma, soprattutto, in linea con le aspettative e le necessità della Città”.

 

Borgosesia e Chieri nelle prossime domeniche, in mezzo, mercoledì, il recupero con il Casale. tre gare in casa da cui trarre buoni auspici, cercando di recuperare gli infortunati. il Dg ...
venerdì, 22 gennaio