11 dicembre 2020

Sempre meno sportelli bancari sul territorio

Sempre meno sportelli bancari aperti al pubblico sul territorio. Nel 2021 la situazione è destinata ad aggravarsi, fra probabili fusioni tra Istituti Bancari, riorganizzazioni e riduzioni del personale.La denuncia arriva da Fabi, la federazione dei bancari, che lamenta un prograssivo impoverimento dei piccoli centri con meno clientela, che paradossalmente sono anche quelli con meno familiarità con i servizi di banca digitale.
Non solo: secondo Fabi "La chiusura degli sportelli significa anche meno concorrenza e meno assistenza finanziaria a famiglie e imprese. Se è vero, infatti, che circa l’80% dei clienti utilizza ormai i canali digitali, la maggior parte di loro si reca ancora in filiale per le scelte finanziarie più complesse".
C'è poi da registrare la giustificata preoccupazione per i lavoratori e per l'indotto: "Meno lavoratori bancari nell’alessandrino significano ripercussioni anche per bar e ristoranti, già fortemente penalizzati dalla crisi epidemiologica in corso".

Il direttore Ferencz Bartocci , nel programma condotto da Brocks su Radio Pnr (lun-ven 16-18) commenta la serie di successi e le prospettive dei bianconeri in un campionato finora dominato.
lunedì, 18 gennaio
Il Dottore in gestione e promozione del turismo Alessandro Padula, tutti i lunedì a PomeriggioInsieme ci consiglia nuovi itinerari da scoprire con Gloria Fioretti e Valeria Ferrari. Nella puntata di ...
lunedì, 18 gennaio