10 dicembre 2020

Cascinagrossa ha di nuovo il suo campanile

Cascinagrossa ha riabbracciato il suo campanile. Dopo otto mesi di cantiere, martedì è stato inaugurato il restaurato campanile della chiesa parrocchiale, eretto fra il 1616 e il 1734 e ora riportato all'antico splendore.
"Un notevole lavoro - ha commentato il parroco (che è anche cancelliere vescovile) monsignor Fabrizio Casazza - che s’inserisce in un ampio e articolato progetto di valorizzazione di una delle più antiche parrocchie della diocesi di Alessandria, eretta a parrocchia già nel 1576. Negli ultimi anni erano stati effettuati il restauro dei portoni lignei della facciata, del grande Crocifisso del Quattrocento, della Croce d’altare del Seicento e del settecentesco Reliquiario di San Rocco".
San Rocco è il patrono del paese e contro le epidemie: già il 24 febbraio scorso, alle prime avvisaglie del coronavirus, il parroco lo aveva invocato con una messa votiva.
All'inaugurazione post-restauro erano presenti il sindaco e altri esponenti dell’amministrazione comunale.
I lavori sono stati finanziati dai fondi dell’8x1000 della Conferenza episcopale italiana, dal ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, dalla Fondazione Compagnia di San Paolo di Torino, dalla Fondazione Cassa di risparmio di Torino

Il direttore Ferencz Bartocci , nel programma condotto da Brocks su Radio Pnr (lun-ven 16-18) commenta la serie di successi e le prospettive dei bianconeri in un campionato finora dominato.
lunedì, 18 gennaio
Il Dottore in gestione e promozione del turismo Alessandro Padula, tutti i lunedì a PomeriggioInsieme ci consiglia nuovi itinerari da scoprire con Gloria Fioretti e Valeria Ferrari. Nella puntata di ...
lunedì, 18 gennaio