NEWS

DETTAGLIO NEWS

Dalle 10:55 alle 12:19
Santa Messa
Redazione

ON AIR

Novi Ligure. Insieme per Simone contro l’osteosarcoma

Domani, martedì 12 febbraio, dalle 10.30 fino alle 12.30, presso il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, verrà presentata alla cittadinanza una nuova organizzazione di volontariato di Novi: ISCO. L’Associazione ISCO “Insieme per Simone Contro l’Osteosarcoma” nasce grazie a Davide e Katia, genitori di Simone, in seguito alla sua perdita a causa di un osteosarcoma, per mettere la loro terribile esperienza a servizio di altre famiglie. Davide e Katia, rispettivamente presidente e Tesoriere dell’Associazione, sono stati molto sostenuti e supportati dai volontari dell’Associazione IRIS, alcuni dei quali sono anche soci fondatori di ISCO.

All’incontro saranno presenti gli studenti degli Istituti Superiori di Novi che hanno conosciuto Simone, il quale ha frequentato la quinta “E” del Liceo linguistico, diplomandosi a luglio. La sua classe aveva proposto un’iniziativa denominata “vaccino di classe": studenti e docenti si erano vaccinati contro l’influenza per permettere a Simone, gravemente immunodepresso, di continuare a frequentare la scuola. L’incontro sarà realizzato con il patrocinio del Comune di Novi Ligure, del consiglio regionale del Piemonte e del centro servizi volontariato di Asti e Alessandria, in collaborazione con il Liceo Scientifico Edoardo Amaldi e l’Istituto Superiore Ciampini-Boccardo.

Dopo il saluto delle autorità, alla presentazione parteciperanno la Dr.ssa Alessandra Longhi, responsabile chemioterapia dei tumori dell’apparato locomotore presso gli Istituti Ortopedici Rizzoli di Bologna; la Dr.ssa Katia Scotlandi, responsabile sviluppo terapie biomolecolari, presso gli Istituti Ortopedici Rizzoli di Bologna e la Prof.ssa Antonella De Tommasi, coordinatrice della scuola in ospedale presso gli Istituti Ortopedici Rizzoli di Bologna e il Dr. Antonino Boeti, presidente del consiglio regionale del Piemonte, nonché specialista in ortopedia e traumatologia presso l’ospedale Maria Adelaide di Torino.

L’Associazione ISCO si prefigge lo scopo di sostenere materialmente e moralmente i pazienti oncologici, in particolare quelli minorenni e le loro famiglie, aiutandoli nell’organizzazione e nello svolgimento di atti quotidiani o di interventi particolari, come l’accompagnamento e il trasporto verso i luoghi di cura. Si propone, inoltre, di sensibilizzare su tematiche in relazione alle malattie oncologiche, quali misure preventive, corretta alimentazione e stili di vita, tramite l’organizzazione di incontri informativi e formativi. Le attività saranno svolte dall’Organizzazione prevalentemente a favore di terzi e tramite prestazioni fornite dai propri associati in modo personale, spontaneo e gratuito.

Sono stati resi noti a Tortona i risultati del sondaggio sull'utilizzo da parte dei cittadini dei servizi digitali della pubblica amministrazione.
martedì, 13 agosto
Il consorzio novese dei servizi sociali rimarrà presto senza guida. Il presidente del Csp Ippolito Negro ha già presentato le dimissioni, imitato da Concetta Malvasi, componente del consiglio di amministrazione (...
domenica, 11 agosto