Dopo un weekend molto intenso, la settimana dei lavoratori in presidio permanente allo stabilimento Pernigotti di Novi Ligure si è aperta con la visita del Vescovo della Diocesi di Tortona Monsignor Vittorio Viola.

Fin dalle prime notizie, giunte nelle scorse settimane, circa l'annunciata chiusura dello storico stabilimento dolciario Sua Eccellenza ha espresso parole di solidarietà e vicinanza ai lavoratori e alle loro famiglie, condannando fermamente l'economia "malata" che antepone il profitto alle persone.

Tutta la comunità diocesana si è stretta intorno ai dipendenti dell'azienda, prima celebrando una messa allo stabilimento rivitalizzando un'antica tradizione, poi aprendo un C/C insieme alla Caritas diocesana per raccogliere contributi a favore dei lavoratori Pernigotti e Iperdì.

Questa mattina Monsignor Vittorio Viola ha fatto visita al presidio permanente che i lavoratori sono determinati a mantenere, nonostante le richieste di sgombero della proprietà, almeno fino al prossimo incontro al Ministero che è stato fissato per il prossimo 8 gennaio.

Sua Eccellenza ha esortato all'unità, "l'unica forza a cui attingere per continuare la lotta in difesa di un diritto sancito dalla Costituzione Italiana: il lavoro". Il Vescovo ha ribadito la vicinanza di tutta la comunità diocesana, promettendo nuovi momenti di incontro, riflessione e preghiera anche nel periodo delle feste natalizie.

"In una società che va sempre più verso la frammentazione- ha detto Monsignor Viola- siamo stati capaci di compattarci in modo non scontato."

Ad accompagnare il Vescovo in questa visita, apprezzata e accolta con calore dai lavoratori in presidio, anche il sindaco di Novi Ligure Rocchino Muliere.

Il video dell'intervento del Vescovo è disponibile sulla nostra pagina Facebook (insieme ad altri video) o qui sopra all'articolo.