Tutta la Diocesi, insieme al Vescovo Mons. Vittorio Francesco Viola, è vicina alle vittime del crollo del ponte Morandi di Genova. Purtroppo anche tre persone della nostra Diocesi sono rimaste coinvolte nei tragici eventi. 

Alessandro Robotti, di  50 anni, e la moglie Giovanna Bottaro, di 43 anni, residenti ad Arquata, e Elisa Bozzo, 34 anni, residente a Sarissola (Busalla).

La Diocesi di Tortona - scrive il Vescovo - partecipa al grande dolore che ha colpito la Città di Genova e piange le vittime delle nostre comunità di Arquata Scrivia e Sarissola. In questo giorno nel quale la liturgia ci invita ad alzare gli occhi al cielo per contemplare la Vergine Maria nella gloria, invochiamo la sua materna intercessione per le vittime, per i feriti e per i loro familiari. Nella durezza della sofferenza di questo momento, insieme alla preghiera vogliamo stringerci in un abbraccio fraterno per quanti più da vicino portano il peso di questo disastro. Il Signore doni a tutti la forza per continuare a vivere, saldi nella speranza cristiana, fondata sulla certezza dell’amore di Dio per noi.